L’isola di Emma: il ritorno della cantante salentina

Emma Marrone riparte con “L’isola”, primo singolo dell’album “Essere qui”, in uscita il 26 Gennaio 2018.

“Un viaggio per cercare qualcosa o qualcuno o semplicemente se stessi. Trovare il coraggio di scegliere ciò che ci fa stare bene senza avere paura di andare lontano. Ci sarà sempre qualcuno che tornerà a prenderci!”

L’isola è un brano che, forse, ha bisogno di più ascolti prima di essere apprezzato perché ci mostra una Emma musicalmente lontana dai singoli iconici come Calore, Sarò libera, Arriverà l’amore, ma che in realtà ha saputo custodire ogni frammento della sua personalità. Una donna che guarda al passato, ma che sa adattarsi ai ritmi contemporanei perché se nel precedente album “Adesso” c’era già un accenno all’elettronica, adesso si è buttata in un vero e proprio esperimento, un mix di pop, elettronica e funk.

Emma mette a fuoco un’istantanea dell’anima, una crisi di coppia, una transizione che ci smuove così tanto da toglierci la parola. Parte lentamente, con un registro più contenuto e dolce nelle strofe, “prendi fiato e scegli me, in fila indiana, scegli me”, per poi esplodere, finalmente, in un ritornello a tratti un po’ malinconico “E tutti guardavano la nave partire, all’orizzonte scomparire, e tutti restavano senza parole”.

Il singolo vanta la collaborazione di numerosi musicisti: dal testo di Roberto Angelini, Domenico “GG” Canu e Marco Baroni dei Planet Funk, alle registrazioni di Paul Turner dei Jamiroquai, Ninja dei Subsonica e Adriano Viterbini, al mix di Matt Howe e di Chris Gehringer. La produzione e gli arrangiamenti, invece, sono stati curati dalla stessa Emma Marrone e da Luca Mattioni.

Emma Marrone e crew
Credits: Emma Marrone

L’isola di Emma può essere acquistata su Itunes, Amazon o ascoltata su Spotify.

Precedente Intervista a Clavdio, cantautore romano Successivo Intervista ad Alessandro Sapiolo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.